Call for Papers

Submission deadline: 15/7/2015 extended to 30/7/2015

A seguito del successo della prima edizione, svoltasi a Pisa nel dicembre 2014, la seconda edizione della conferenza  Conferenza di Linguistica Computazionale Italiana, CLiC-it 2015, si terrà a Trento il 3-4 Dicembre 2015. In questa occasione,  la costituenda Associazione per la Linguistica Computazionale Italiana terrà la prima assemblea.

Il principale obiettivo di CLiC-it è la creazione di un forum di riferimento per la discussione delle ricerche della comunità italiana di Linguistica Computazionale. CLiC-it copre pertanto tutti gli aspetti legati al Trattamento Automatico della Lingua (TAL), sia scritta che parlata, ed è aperta tanto a riflessioni teoriche e metodologiche, quanto alla proposta di tecnologie e prospettive applicative innovative, in grado di fornire un contributo significativo a questa area di ricerca.

Lo spirito della conferenza è inclusivo. Nella convinzione che la complessità dei fenomeni linguistici richieda competenze interdisciplinari, CLiC-it vuole riunire ricercatori attivi in discipline intimamente connesse alla Linguistica Computazionale, quali la Linguistica, le Scienze Cognitive, l'Apprendimento Automatico, l'Informatica, la Rappresentazione della Conoscenza, l'Information Retrieval e le Digital Humanities. CLiC-it è aperto a contributi su qualsiasi lingua, pur con un'enfasi particolare sull'italiano.

  

COMITATO ORGANIZZATORE

 

CALL FOR PAPERS

La conferenza incoraggia l’invio di articoli di ricerca su ogni aspetto rilevante per il Trattamento Automatico del Linguaggio. Esempi di temi rilevanti per la conferenza includono le seguenti aree:

Information Extraction e Information Retrieval 

Responsabili di Area: Roberto Basili (Università di Roma Tor Vergata), Giovanni Semeraro (Università di Bari).

Temi: information extraction; relation extraction; natural language interfaces, question answering e Interactive IR; information retrieval e seeking; rappresentazione e indicizzazione di documenti; classificazione di documenti; summarization; queries e query analysis; query completion; architetture per IR; modelli di retrieval e ranking; semantica distribuzionale e similarità semantica per IE & IR; ricerca semantica; aspect-based information retrieval; opinion mining e sentiment analysis; textual entailment per IE & IR; valutazione di sistemi di IE & IR; applicazioni per il web semantico.

Morfologia, Sintassi e Parsing 

Responsabili di Area: Felice Dell’Orletta (Istituto di Linguistica Computazionale - CNR, Pisa), Fabio Tamburini (Università di Bologna), Cristiano Chesi (Istituto Universitario di Studi Superiori di Pavia).

Temi: analisi morfologica; analisi delle parti del discorso; analisi sintattica e parsing; analisi sintattica a dipendenze versus analisi sintattica a costituenti; ambiguità linguistica e complessità sintattica; sistemi di analisi per l'italiano; metodologie per la valutazione dei parsers; partial/shallow/skeleton parsing, chunking; analisi sintattica di linguaggi specialistici (ad esempio, letteratura biomedica, testi giuridici, documentazione tecnica, etc) e varietà non canoniche della lingua (blog, microblog, testo mal formato, etc.).

Pragmatica e Creatività 

Responsabili di Area: Carlo Strapparava (Fondazione Bruno Kessler, Trento), Rossana Damiano (Università di Torino)

Temi: anafora; discorso; emozioni; creatività linguistica; linguaggio figurativo.

Risorse Linguistiche

Responsabili di Area: Maria Simi (Università di Pisa), Tommaso Caselli (Vrije Universiteit Amsterdam), Claudia Soria (Istituto di Linguistica Computazionale - CNR, Pisa).

Temi: corpora (di linguaggio scritto, parlato, misti, specifici di dominio, multilingue); lessici computazionali (metodologie, adattamento a domini specifici, copertura, tipologia, multilingue, wordnets); schemi di annotazione (creazione, adattamento, specifiche); standard per risorse linguistiche (buone pratiche, proposte di  standardizzazione, linee guida, metadati); metodi innovativi per acquisizione, creazione e annotazione di risorse linguistiche (crowdsourcing, ludicizzazione, approcci collaborativi); metodi  di valutazione e validazione; aspetti di interoperabilità e riusabilità (merging, derivazione di risorse, anche in chiave multilingue).

Semantica e Acquisizione di Conoscenza 

Responsabili di Area: Elena Cabrio (INRIA Sophie-Antipolis), Armando Stellato (Università di Roma Tor Vergata).

Temi: disambiguazione; semantic role labeling; riconoscimento di entità nominate; allineamento di ontologie & entity linking; textual entailment; apprendimento e popolazione di ontologie; semantica distribuzionale; lexical linked data; ontologie lessicali; interfacce ontologia-lessico; annotazione semantica.

Traduzione Automatica 

Responsabili di Area: Marco Turchi (Fondazione Bruno Kessler, Trento), Johanna Monti (Università di Sassari).

Temi: studi empirici su dati per la traduzione; paradigmi di traduzione automatica: data-driven, a regole e ibridi; metodologie per la traduzione automatica ed assistita (integrazione, traduzione automatica interattiva ed adattiva, MT quality estimation, post-editing automatico); risorse linguistiche per la traduzione automatica e assistita (corpora paralleli e comparabili, dizionari, grammatiche, memorie di traduzione, database terminologici); machine learning per la traduzione automatica (online learning, deep learning, etc.); metodi di crowdsourcing per la traduzione automatica; tecniche di valutazione per la traduzione automatica e risultati della valutazione; traduzione di linguaggio scritto e parlato; utilizzo di tecnologie TAL nella traduzione automatica (parafrasi, cross-language information retrieval, information extraction).

TAL per Digital Humanities 

Responsabili di Area: Alessandro Lenci (Univsersità di Pisa), Fabio Ciotti (Università di Roma Tor Vergata).

Temi: leggibilità del testo; complessità linguistica; annotazione e TAL di testi storici e letterari; TAL e biblioteche digitali; studi di attribuzione; topic modelling; sentiment analysis e altre tecniche di text mining in ambito umanistico; riconoscimento di entità nominate per testi storici e letterari; OCR su testi antichi.

Trattamento del Linguaggio Parlato 

Responsabili di Area: Giuseppe Riccardi (Università di Trento), Piero Cosi (Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR, Padova).

Temi: traduzione automatica del parlato (traduzione automatica, applicazioni interlinguistiche); trattamento del linguaggio parlato (riconoscimento e sintesi del parlato, comprensione del parlato, sistemi di dialogo, tecnologie e sistemi per nuove applicazioni ASR e TTS).

TAL per il Web e Social Media

Responsabili di area: Francesca Chiusaroli (Università di Macerata), Daniele Pighin (Google Inc.).

Temi: world modeling e comprensione del linguaggio; content filtering e relevance, identità e reputazione su Web; analisi di social network, sentiment e opinion; analisi linguistica di dati rumorosi da web; costruzione ed analisi di corpora da web; selezione di parole per il ranking nella ricerca su web; peculiarità linguistiche del linguaggio dei social network: sintassi, morfologia, vocabolario e semantica, simboli e punteggiatura; livelli di lettura e leggibilità; identificazione della lingua, multilinguismo e traduzione automatica di contenuti da web; accessibilità e inter-medialità.

 

CALL FOR PAPER TRACK: Verso EVALITA 2016: sfide, metodi e task

Tra gli obiettivi della seconda edizione di CLiC-it, nella prospettiva dell’organizzazione della prossima campagna di valutazione EVALITA (prevista nell’ambito di CliC-it 2016, http://www.evalita.it), vi è anche quello di mantenere viva la discussione intorno alla valutazione di strumenti per il Trattamento Automatico della Lingua italiana scritta e parlata. Viene quindi lanciata anche una call per la Special Track “Verso EVALITA 2016: sfide, metodi e task”, con lo scopo di creare un forum di discussione sui metodi di valutazione esistenti e la proposta di nuovi. Questo sarà reso possibile anche, ma non solo, dalla proposta di possibili task e la presentazione di esperienze aziendali. Questa nuova track rappresenta pertanto un trait d’union tra EVALITA 2014 e EVALITA 2016, in cui preparare il terreno della nuova edizione facendo tesoro delle riflessioni emerse da quella precedente. L’obiettivo della track, infatti, è quello di ampliare il coinvolgimento della comunità di ricerca e favorire l’incontro di ricercatori interessati a collaborare all’organizzazione e/o alla partecipazione a EVALITA 2016.

Verso EVALITA 2016: problemi, metodi e task

Responsabili di Area: Franco Cutugno (Università Degli Studi di Napoli Federico II), Viviana Patti (Università di Torino), Rachele Sprugnoli (FBK - Università di Trento)

Temi: sviluppo, estensione e discussione di metodologie e metriche di valutazione per task sul linguaggio scritto e/o parlato; task classici sul linguaggio scritto (e.g parsing, named entity recognition, temporal information processing) e sul linguaggio parlato (e.g. speaker identy recognition, speech forced alignment) anche ispirati alle precedenti edizioni di Evalita o ad altre campagne di valutazione internazionali; task che comportino la combinazione di trattamento di linguaggio scritto e parlato (e.g. named entity recognition o sentiment analysis su trascrizioni dal parlato); task basati su metodi di valutazione non computazionali (e.g. confronto fra analisi di misure prosodiche, valutazione qualitativa di sistemi creazione automatica di riassunti).

 

SEDE DELLA CONFERENZA

Povo (Trento): FBK - Fondazione Bruno Kessler (Via Sommarive 18, 38123)

 

DATE IMPORTANTI

  • 30/7/2015: Scadenza per l'invio dei contributi
  • 15/7/2015: Scadenza per l'invio dei contributi
  • 21/9/2015: Notifica agli autori e proponenti
  • 15/9/2015: Notifica agli autori e proponenti
  • 15/10/2015: Consegna della versione camera ready dei contributi e proposte accettati
  • 3-4/12/2015: Conferenza CLiC-it